Le nuove professioni sulle tecnologie informatiche

Le nuove professioni sulle tecnologie informatiche

NUOVE PROFESSIONI TECNOLOGIE INFORMATICHE – Tutto ciò che ruota intorno al digitale e all’informatica è ormai fonte di nuove opportunità. Stanno infatti nascendo figure professionali basate sulle tecnologie informatiche del tutto inedite. Importante è però conoscerle e sapere come fare ad accedervi. Su questo argomento è intervenuta Cristina Giotto, direttore di ated-ICT Ticino.

Nuove professioni sulla base delle tecnologie informatiche

E-commerce Specialist, Cyber Security Expert, Web Designer, Data Scientist, Social Media e Content Creator, Digital PR, ecc, sono solo alcune delle nuove professioni che si possono scegliere di intraprendere oggi. Questo perché l’informatica e il web stanno diventando sempre più punti cardinali delle nostre vite e fulcro intorno a cui ruota.

Nonostante la posizione di centralità che la digitalizzazione sta sempre più assumendo ancora sono molti coloro che ignorano le nuove frontiere che le nuove tecnologie stanno aprendo. Specialmente per le donne da sempre più in difficoltà a trovare un proprio posto nel mondo delle discipline STERN. Proprio sotto questa filosofia nasce l’idea di  Women4digital di ated-ICT Ticino e della serie di incontri “Donne che ispirano le donne”.

Donne che ispirano le donne, incontri aperti alle nuove professioni in tecnologie informatiche

«Si tratta di una serie di appuntamenti con donne attive in settori sulla frontiera dell’innovazione e della tecnologia, che si rivolgono ad un pubblico ampio e trasversale, non solo femminile» ci spiega Cristina Giotto, fondatrice di Women4digital. «Gli esempi forniti si spera possano essere per qualcuno d’ispirazione per rimettersi in gioco grazie alle nuove tecnologie o per rimodulare il proprio profilo sulla base delle nuove competenze richieste dal mercato».

Quelle di Cristina non sono solo parole. Lei stessa le mette in campo ogni giorno nel suo lavoro.

«Io stessa dall’anno scorso ho creato cinque posti di lavoro in associazione. Siamo tutte donne, con profili diversi, lavoriamo a tempo parziale e ci incontriamo un giorno a settimana. In questa occasione facciamo mezza giornata in ufficio e un pranzo di team building, durante il quale tracciamo il punto della situazione, ci confrontiamo, ci raccontiamo. Ciò permette ad ognuna di imparare qualcosa dell’altra, in termini di competenze, mentre scaturiscono nuove idee ed iniziative. Una condivisione che unisce e porta alla crescita e all’innovazione. Inoltre, per “i nuovi acquisti” del team è arricchente ricevere consigli e potersi confrontare con chi ha maggior esperienza; ed è proprio quello che vorremmo ricreare con gli incontri di cui parlavamo»

Ated è vicino a tutte le figure del territorio

Il progetto di Women4digital non è l’unico che ated sta mettendo in campo per aiutare la comunità nel territorio del Canton Ticino. Infatti, in occasione del 50° compleanno ha dato vita a “ated virtual network”, un prodotto di ultimissima generazione, che diventerà un’expo virtuale.

«Darà la possibilità alle aziende che lo vorranno di avere la loro postazione, il loro showroom, il loro piccolo market place. Oltre a ciò ci saranno delle aree incontro, un’arena eventi interattiva, una sala cinema On demand. Per fare tutto ciò, io stessa sto imparando un nuovo mestiere, usando quella tecnologia che molti dicono essere del futuro, ma che in realtà è già qui, e questo anche come dimostrazione del fatto che abbiamo già tantissimi strumenti per poter fare la differenza, basta saperli usare» spiega Giotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}